giovedì, novembre 23, 2017

Pagamenti da enti pubblici e cartelle esattoriali in sospeso

In questi giorni tutti i fornitori degli enti pubblici stanno ricevendo una richiesta di autocertificazione con cui devono dichiarare se a loro carico esistono cartelle esattoriali scadute e non pagate. Ciò è la conseguenza di una tra le tante innovazioni introdotte dal Governo la scorsa estate coi cosiddetti decreti Bersani/Visco. Infatti il nono comma dell’art. 2 del D.L: 262/2006ì prevedeva che le pubbliche amministrazioni avrebbero dovuto, prima di eseguire un pagamento di importo superiore a 10.000 euro, verificare se il beneficiario fosse inadempiente all’obbligo di pagamento di cartelle esattoriali per un importo complessivo pari almeno a detto importo. Il comma successivo della legge però demandava le modalità di attuazione di tale controllo incrociato ad un Regolamento da emanare da parte del Ministro dell’Economia e delle Finanze. Tale decreto si rivelò ben presto di difficile attuazione poiché apparvero subito le grosse difficoltà tecniche e pratiche da superare per consentire a tutte le pubbliche amministrazioni un celere controllo automatico incrociato senza tuttavia violare il legittimo diritto dei cittadini alla tutela della riservatezza dei propri dati fiscali.

Si riparte…ma con quali prospettive?

Dopo la grossa sbornia degli studi di settore con i nuovi indici di “normalità economica” e la...

Indagine del Censis: agli italiani piacciono i farmaci da banco

La possibilità di vendere farmaci in luoghi diversi dalle farmacie è molto gradita dagli italiani e il 92% della popolazione è a conoscenza di...

San Benedetto del Tronto: le visite ora si prenotano in farmacia

Grazie a un accordo fra Federfarma Ascoli e Zona territoriale 12 dell’Asur è stato implementato un collegamento informatico per cui i cittadini che devono prenotare...

A Salerno intesa tra farmacisti e ristoratori per la lotta alle patologie alimentari

Il  gemellaggio tra farmacisti e ristoratori è l’idea di un progetto di ricerca e prevenzione delle patologie derivanti dall’alimentazione nata con il coinvolgimento della Sdoa della...

A Torremaggiore (FG) parte il progetto “Pronto Farmaco”

Dal primo luglio a Torremaggiore ha preso il via il servizio “Pronto Farmaco” nato da un accordo tra l’Amministrazione Comunale e i volontari della...

Il MNLF manifesterà per la Fascia C

Pronti a scendere in piazza  per difendere l'emendamento approvato dalla Camera, che consente la  vendita dei farmaci con obbligo di ricetta medica in esercizi...

La fascia C? Un incidente di percorso

Non lasciano spazio a dubbi le dichiarazioni rese ieri dal ministro della Salute, Livia Turco sulla vicenda dell'etico al di fuori delle farmacie "L'emendamento...

Tommaso Maggiore: “Chi e’ causa del suo mal pianga se stesso!”

Riceviamo e volentieri pubblichiamo il seguente messaggio inviato dall'ex Presidente Regionale di Federfarma Chi e’ causa del suo mal pianga se stesso! Non credo che “la...

Nicola Stabile: E’ a rischio la distribuzione dei medicinali, la qualità del sistema farmacia,...

“Mai come in questo momento il servizio farmaceutico italiano, il più avanzato d’Europa, è in pericolo. E’ a rischio la distribuzione dei medicinali, la...

SOCIAL FARMA

0FansLike
2,846FollowersFollow