Il Viagra compie vent’anni – Come eravamo/come siamo diventati da Clinton a Trump, da Berlusconi a Macron (65 milioni di prescrizioni nel mondo)

0
602

Oggi bisogna festeggiare.

E’ una data importante non solo per la ricerca e per la medicina in generale ma per l’intera umanità: oggi 20 anni fa la Pfizer mise in commercio quella che tutti nel mondo conoscono come pillola blu, il Viagra.

Da allora sono passati vent’anni e 65 milioni di prescrizioni nel mondo.

Da allora è cambiato il mondo.

il presidente degli Stati Uniti d’America era Bill Clinton, in Italia era il periodo del primo governo Prodi con Silvio Berlusconi leader di un centro destra che non esiste più.

C’era ancora la lira. C’erano ancora i ragazzi che ascoltavano le audiocassette con il walkman, non avevamo ancora giocato a Francia ’98 e ci leccavamo ancora le ferite per il rigore che Roberto Baggio sparò alto sulla traversa a Pasadena.

Eravamo più giovani, tutti. Eravamo anche più brutti perché la moda degli anni novanta è stata unanimemente riconosciuta come la più orripilante del ventesimo secolo. Ma forse eravamo più felici, avevamo qualcosa chiamata cellulare, non lo smartphone, avevamo qualcosa che non esiste o quanto meno non si usa più: gli sms.

Insomma eravamo meno tecnologici, forse più umani, anche con la nostra disfunzione erettile.