FARMACISTI – CONCORSO A BRINDISI, Taurino: «Siamo al razzismo»

0
624

«Eccola, bella e buona la discriminazione, forse sarebbe meglio dire razzismo nei confronti dei farmacisti titolari di parafarmacia».

Queste le dichiarazioni di Marcello Taurino in merito al concorso istituito dalla SERVIZI FARMACEUTICI BRINDISI s.r.l. Lo abbiamo interpellato perché il dottor Taurino è pugliese, proprio di Brindisi, profondo conoscitore delle dinamiche della sua terra.

«Già nel bando precedente riconobbero una miseria di punteggio per chi ha operato e/o per i titolari di parafarmacia, inoltre la legge non prevede che per partecipare ad un bando come direttore ci vogliano cinque anni di esperienza».

Ecco il punto incriminato:

punto m
Non sono presi in considerazione i periodi di lavoro prestato presso parafarmacie, il tirocinio obbligatorio o volontario, gli stage, i periodi di lavoro non retribuito, il servizio presso farmacie ospedaliere.
«E’ davvero troppo»