E’ ONLINE IL NUOVO SITO AMIOT E DEBUTTA CON “SIBILLA”, LA CHAT BOT CHE DA’ RISPOSTE ALLE DOMANDE DEGLI UTENTI

0
339

AMIOT, Associazione Medica Italiana di Omotossicologia, lancia il nuovo sito web www.amiot.it che è stato costruito in modo da agevolare la ricerca delle informazioni, specialmente agli utenti del web abituati all’interazione 2.0: la razionale home-page del sito è stata infatti disegnata in modo da consentire l’immediata individuazione dei principali argomenti d’interesse, agevolando l’intuitiva navigazione nelle pagine interne.

Tra le molte novità, nella sezione “Omotossicologia” è stata creata una piattaforma denominata “Perchefunziona.it” che mette a disposizione di medici e pazienti informazioni utili e risposte dettagliate per fare luce sui falsi miti sulla medicina “low-dose”.

La sezione “News, invece, si presenta come un ricco archivio digitale di notizie divulgative sulle Medicine Complementari in Italia rivolto a tutti coloro che vogliono conoscere e approfondire le buone prassi in tema di prevenzione, trattamento delle malattie e corretti stili di vita, aggiornato ogni settimana.

Sarà possibile inoltre usufruire dell’applicazione Sibilla, una chat-bot basata su algoritmi di intelligenza artificiale che risponderà, direttamente sul sito, alle domande più frequenti degli utenti. Una sorta di “assistente virtuale”capace di rispondere su un’ampia serie di argomenti: basterà collegarsi al sito web, accedere alla sezione “Perchefunziona.it” (http://amiot.it/perchefunziona/) e si aprirà un popup, nel quale Sibilla analizzerà e interpreterà le domande che le verranno poste dagli utenti e, grazie a un motore semantico in grado di riconoscere le diverse sfumature linguistiche, suggerirà la risposta più corretta.

“Questo nuovo sito – ha dichiarato Marco del Prete, Presidente AMIOT – consente un semplice accesso a notizie di attualità, attendibili e complete, comprensibili non solo ai Medici e Farmacisti ma soprattutto ai cittadini, interessati ad approfondire i fondamenti di un paradigma di salute basato innanzitutto sulla prevenzione delle malattie e sui corretti stili di vita”.