Amazon, Bershire Hathaway e Jp Morgan: 1600miliardi di dollari per cambiare (al 100%) la sanità USA

0
667

Per distruggere gli imperi sono necessarie le alleanze.

Ed ecco che, preso alla lettera il consiglio, negli Stati Uniti si sta assistendo ad un lento ed inesorabile tracollo della sanità come cittadini e addetti ai lavori l’hanno sempre vista: tre colossi hanno fatto fronte comune per lanciare la sfida.

Si tratta di Amazon, Berkshire Hathaway e Jp Morgan hanno fatto fronte comune per creare una società assicurativa sanitaria no profit per ridurre i costi e rendere ancora migliori i servizi medici.

Uno choc per i mercati con Walgreens Boots Alliance che a Wall Strett ha perso cinque punti percentuali.

Insieme le aziende di Jeff Brzos, Warren Buffet e Jamie Dimon sono una potenza di fuoco da 1600 miliardi di dollari, potenza in grado di spostare, letteralmente, gli equilibri in ogni settore.

Al momento, comunque, la società servirà solo ed esclusivamente il quasi milione e mezzo di persone che lavorano nelle tre aziende.

Ma si tratta di un vero e proprio lancio del guanto di sfida alla sanità stelle e strisce.

Non fosse altro perché Bezos ha il dente avvelenato nei confronti delle catene di negozi farmaceutici, per l’investimento in drugstore che non gli sono fruttati gli utili sperati e per la decisione di vendere tutto, guarda caso, a Walgreens Boots Alliance.

Ed è di qualche giorno fa la notizia che Amazon ha iniziato a vendere farmaci da banco a marchio. Insomma, la battaglia è iniziata. Già da tempo.