RACCOLTA FARMACO – CONSEGNATI A 31 ENTI 11.000 MEDICINALI DONATI A VERONA

0
388

Sono stati consegnati questa mattina a 31 enti socio assistenziali presso la sede di Federfarma Verona i 11.000 farmaci (+ 2% sul 2017), per un valore di 71.520 euro, donati dai cittadini veronesi in 141 farmacie di tutta la provincia lo scorso 10 febbraio durante la Giornata di Raccolta del Farmaco 2018 a cura della Fondazione Banco Farmaceutico onlus in collaborazione tra gli altri con Federfarma e Assofarm.

Gli enti assistenziali (tra gli altri, Associazione di Carità San Zeno, Gruppo Volontario Vincenziano, AIC Italia, Centro Accoglienza Minori, ecc…) convenzionati con il Banco Farmaceutico a Verona assistono circa 21.000 persone in stato di disagio economico e sociale.

In VENETO la raccolta svoltasi complessivamente in 402 farmacie della regione i cittadini hanno donato 32.400 prodotti per le persone in stato di bisogno sanitario, in linea con la raccolta 2017 (valore di quasi 202.000 euro) destinati a 131 enti socio assistenziali del territorio.

Alla cerimonia di consegna sono intervenuti Luca Coletto assessore alla Sanità della Regione Veneto, Mons. Giuseppe Zenti Vescovo di Verona, Matteo Vanzan coordinatore per il Veneto del Banco Farmaceutico, Marco Bacchini presidente di Federfarma Verona, Antonio Pastorello presidente Provincia di Verona, Michele Lonardoni responsabile Banco Farmaceutico per i rapporti con gli enti assistenziali convenzionati. Ilaria Segala assessore del Comune di Verona, Federico Realdon presidente Ordine Farmacisti provincia Verona.

«È molto bello vedere i cittadini che si preoccupano di stare vicini alle persone in stato di difficoltà e di indigenza, sia nell’anima che nel corpo – ha detto il vescovo di Verona Mons. Giuseppe Zenti consegnando egli stesso nelle mani dei responsabili degli enti la lista dei farmaci da ritirare presso le farmacie aderenti -. La persona è unica e rimane al centro di tanta sensibilità, e questo fa sicuramente onore alla città di Verona».

«Il numero di confezioni raccolte attraverso le 141 farmacie di Verona è aumentato del 2% rispetto al 2017, dato in linea con quello nazionale anche se il numero delle farmacie di Verona quest’anno ha avuto un incremento del 16% – sottolinea Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona, l’Associazione dei titolari di farmacia -. Quindi sono convintamente soddisfatto dell’operato dei titolari veronesi che da soli rappresentano 1/3 delle farmacie venete. Non dimentichiamo che la povertà non permette l’acquisto di farmaci, ma anche che poter avere a disposizione i farmaci necessari rende comunque il povero meno povero e questo è possibile grazie alla generosità di tutti, ma anche la professionalità di un processo virtuoso che vede il suo apice nella Giornata di Raccolta del farmaco. Appuntamento a tutti nel 2019!».

«Il superamento dei dati di raccolta rispetto all’anno scorso è un successo e una grande gioia resa possibile grazie al convinto sostegno dei colleghi farmacisti titolari e ai loro collaboratori, nonché all’entusiasmante coinvolgimento di 1.800 volontari veneti, 686 volontari solo a Verona che hanno reso possibile questa raccolta straordinaria – afferma Matteo Vanzan, delegato territoriale di Banco Farmaceutico Verona e Veneto -. Vedere poi la felicità nei volti dei rappresentati degli Enti che hanno ricevuto i grandi quantitativi di medicinali raccolti, ma anche la gioia di farmacisti, volontari e di tutti gli utenti della farmacia nel momento della donazione ci riempie di soddisfazione e di gratitudine. È stato come riacquistare, in questa società a volte distratta, il primo vero senso e la dignità del nostro lavoro ovvero il servizio verso chi si trova in stato di bisogno».

«Partecipare alla consegna concreta agli enti assistenziali è un esempio di grande trasparenza e di vera solidarietà – dice Antonio Pastorello, presidente della Provincia di Verona – perché è dall’esperienza diretta degli operatori che comprendiamo il dramma di tanti cittadini veronesi e delle loro famiglie. Non è, purtroppo una leggenda metropolitana il fatto che esistano così tante persone impossibilitate all’acquisto dei farmaci da banco. La Giornata di raccolta del Farmaco è davvero necessaria anche nella nostra provincia».

A livello nazionale sono state raccolte oltre 376.000 confezioni di farmaci, contro le 370.000 dell’edizione.

Gli enti caritativi convenzionati con la Fondazione Banco Farmaceutico onlus a livello nazionale sono stati 1.761, mentre le farmacie aderenti sono state 4.176 farmacie. In occasione della GRF, i farmacisti hanno donato oltre  610.000 euro e i volontari sono stati più di 18.000.

Gli enti assistenziali convenzionati con la Fondazione Banco Farmaceutico onlus avevano espresso un bisogno pari a 991.000 farmaci. Con i medicinali raccolti durante la GRF 2018 sarà possibile rispondere al 38% di tale fabbisogno