IN VENETO PARTE LA “FARMACIA DEI SERVIZI“

0
935

Il progetto regionale che vede in partnership Farmacieunite e la Regione Veneto ha finalmente lasciato i blocchi di partenza. I pazienti più fragili e con patologie croniche potranno ora contare anche sull’aiuto delle farmacie venete.

Il D.G.R. 279/2017 rappresenta il primo significativo riconoscimento della “Farmacia dei Servizi“ come elemento su cui il Servizio Sanitario Regionale può fare affidamento nella gestione delle patologie croniche sul territorio.

“E‘ una svolta epocale – dichiara il dott. Agostino Bruscagnin, vice presidente di Farmacieunite – poichè per la prima volta, grazie alla sensibilità della Regione Veneto, si riconosce il ruolo importante della farmacia non solo quale presidio sanitario per la dispensazione del farmaco ma anche, e soprattutto, quale partner territoriale di prossimità neccessario per il SSR al fine di ottmizzare l’erogazione dei servizi in favore dei cittadini.

Le farmacie – conclude Bruscagnin – sono ora pronte a collaborare attivamente alla gestione del paziente affetto da patologie croniche afferenti l’area cardiovascolare quali l’ipertensione, lo scompenso cardiaco e le dislipidemie, l’area del diabete e, infine, l’area respiratoria con patologie quali l’asma e la BPCO“.

Giovedi scorso si è conclusa a Treviso la prima sessione di formazione alla quale hanno preso parte 200 farmacisti. Il percorso formativo, articolato in tre impegnative sessioni, si concluderà nel marzo prossimo e successivamente, da aprile 2018 ad aprile 2019, si procederà con la fase operativa.