SANITÀ. ‘AUTISMO: UN FUTURO NELL’ARTE’, IL 15 GENNAIO SI CAMBIA OTTICA CON IL CONVEGNO A ROMA ‘QUANDO IL TALENTO SUPERA LA DISABILITÀ’

0
368

Considerare i limiti come opportunità per cambiare l’ottica con cui si guarda al disturbo dello spettro autistico. È questo l’obiettivo del convegno ‘Autismo: un futuro nell’arte. Quando il talento supera la disabilità’, promosso dall’onorevole Paola Binetti il 15 gennaio nella Sala della Regina della Camera dei deputati, in Piazza Montecitorio a Roma dalle ore 14.30.
“Le difficoltà che le persone con autismo vivono nel comunicare, e che noi osserviamo come loro tipiche caratteristiche, rientrano in quel comune denominatore che ci rende tutti simili. Con questo convegno- sottolinea la deputata, in qualità di neuropsichiatra infantile- vogliamo valorizzare tutte le modalità di comportamento espresse dal soggetto autistico a partire dall’esperienza artistica, che rappresenta per ognuno di noi un momento di estrema libertà e originalità. Cercheremo quindi di capire qual è e come si racconta la creatività della persona con autismo. Il suo mondo artistico è libero dai condizionamenti- ricorda l’esperta- egli è capace di scegliere le modalità con cui esprimere la sua vita emotiva. Un’apertura di orizzonti che trova possibilità di espressioni insospettate”.
Al convegno saranno presenti studiosi nazionali ed internazionali. Si partirà con Francois Ansermet, psichiatra, psicoanalista e professore dell’Università di Ginevra e Losanna. “Da anni lavora su questo tema e ha raccolto una documentazione preziosa sulla creatività dei soggetti autistici- racconta Binetti- e parlerà proprio di come ‘Riconoscere e valorizzare il talento nella diversità’”. A seguire interverranno Roberto Boccalon, direttore dell’Istituto di Psicoterapia espressiva e docente di Psicologia nell’Istituto universitario Salesiano di Venezia; Magda Di Renzo, responsabile del servizio terapie e direttrice della scuola di specializzazione dell’Istituto di Ortofonologia; Rosaria Ferrara, ricercatrice dell’Università di Losanna e presidente dell’associazione Oisma; Monica Nicoletti, ricercatore di Medicina Legale della Sapienza Università di Roma; Virgilio Mollicone, ideatore e cofondotatore del laboratorio artistico Ultrablu; e Serafino Ricci, professore di Medicina Legale e del Lavoro dell’Universit à La Sapienza.