Ruggiero (LPI) a palazzo MADAMA per un colloquio con Castaldi (M5S): «La strada è segnata, dobbiamo solo percorrerla»

1
818

«Il Movimento cinque stelle da sempre è stato uno di quei partiti politici che ha creduto nelle parafarmacie e nel loro apporto positivo al cittadino in termini di professionalità e spesa pro capite».

Il preambolo di Ivan Giuseppe Ruggiero, presidente Lpi, al resoconto dell’incontro con il senatore pentastellato Gianluca Castaldi: «Credo sia importante dire che il futuro va immaginato guardando al presente. Altrimenti non usciamo dal guado».

E ancora: «E’ essenziale studiare la legge di bilancio per il suo successivo approdo alla Camera dei deputati in maniera tale da produrre emendamenti ad hoc per le parafarmacie. Siamo stanchi dei proseliti e delle chiacchiere al vento. Abbiamo cognizione della nostra valenza, lo ha anche la gente; dunque la nostra battaglia è più che legittima e legittimata».

Delisting, parafarmacia dei servizi e farmacia non convenzionata – punti focali: «Non si può prescindere – e chiude – da queste proposte. Lo sappiamo noi, lo sanno al Governo, lo sa l’Italia: dobbiamo solo metterlo in pratica»