Nelle farmacie la Giornata Mondiale di lotta al diabete durerà una settimana

0
250
Print Friendly, PDF & Email

Si è svolta questa mattina nella sede di Federfarma Verona la presentazione di “Dia Day” la Campagna sanitaria contro il diabete in farmacia che durerà una intera settimana a partire dalla Giornata mondiale del 14 novembre e fino a lunedì 20, in 149 farmacie di Federfarma Verona (pari al 63% del totale mentre la media nazionale è del 45%). Obiettivo dell’iniziativa che gode del patrocinio del Ministero della Salute è individuare i casi di diabete non ancora diagnosticati e i soggetti a rischio di sviluppare una patologia grave che comporta forti disagi per i pazienti e per i loro familiari, nonché rilevanti costi per il Servizio Sanitario Nazionale. L’iniziativa attivata a livello nazionale da Federfarma offre la doppia valenza di servizio alla cittadinanza e di “esercitazione” sul significato reale della Farmacia dei Servizi.

Federfarma Verona ha individuato come testimonial della campagna di prevenzione veronese la squadra di calcio femminile Fimauto Valpolicella da questa stagione promossa in serie A. Il capitano Valentina Boni insieme alle compagne Irene Tombola, Arianna Montecucco e Rossella Sardu si è sottoposta alla misurazione della glicemia e alla compilazione del questionario su proprio rischio-diabete sottolineando l’importanza di adottare un coretto stile di vita che preveda movimento fisico ed alimentazione equilibrata.

Il peso ideale da tenere sotto controllo insieme al giro vita e all’indice di massa corporea sono elementi importanti per inibire numerose patologie tra cui il diabete. Per allontanare lo spettro dell’obesità è utile ricordare l’importanza di una dieta ricca di verdure e l’abbandono di una vita sedentaria in favore di esercizio fisico, non necessariamente sport intenso: anche una semplice passeggiata al giorno può aiutare a mantenere peso forma e salute.

La campagna è realizzata da Federfarma in collaborazione con SID (Società italiana di diabetologia) e AILD (Associazione italiana Lions per il diabete) ed ha il patrocinio di FOFI,  Intergruppo parlamentare Qualità di vita e diabete, Fenagifar (Federazione nazionale associazioni giovani farmacisti) e AMD (Associazione medici diabetologi). Alla conferenza stampa odierna era presente Sonia Mazzi past governatore del distretto Lions di Bolzano, Trento, Verona e Vicenza.

«Il diabete è una malattia che richiede la massima attenzione per non farsene travolgere con conseguenze potenzialmente letali  – dichiara il prof. Enzo Bonora direttore di Endocrinologia, Diabetologia e malattie del metabolismo dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona nonché presidente della Società Italiana di Diabetologia -. Scoprirlo il prima possibile permette di metterlo subito sotto controllo. Le iniziative di queste settimane nelle farmacie e nelle piazze mirano a fare divulgazione sulla malattia e a stanare il diabete nascosto».

Cosa offre la farmacia al cittadino nella settimana di lotta al diabete 

Al cittadino che entrerà in farmacia verrà offerta la misurazione gratuita della glicemia in regime di autoanalisi mentre i farmacisti compileranno, per ciascun utente sottoposto al test, un questionario anonimo on line, accessibile dal sito internet di Federfarma, dedotto dal modulo finlandese del rischio-diabete (Diabetes Risk Score-DRS) contenente informazioni di carattere generale sul soggetto e già utilizzato in campagne di prevenzione condotte a Verona. La compilazione del questionario, correlata al valore glicemico misurato, permetterà di verificare, tramite uno specifico punteggio rilasciato automaticamente dall’applicazione informatica, il grado di rischio del soggetto di sviluppare il diabete. La farmacia potrà quindi indirizzare i pazienti a rischio al medico di medicina generale o direttamente al centro diabetologico rilasciando al cittadino una stampa dei risultati.

I dati rilevati in forma anonima nell’ambito della campagna saranno elaborati dal board scientifico, composto da diabetologi, farmacisti e rappresentanti delle Istituzioni. I risultati verranno pubblicamente resi noti all’inizio del 2018.

 

“Farmacia dei Servizi”: la settimana del diabete prima esercitazione nazionale 

«La settimana dedicata alla lotta al diabete in tutta Italia è una vera e propria esercitazione nazionale sul significato reale della Farmacia dei Servizi e sono quindi particolarmente soddisfatto che le farmacie veronesi abbiano aderito in maniera massiccia – spiega Marco Bacchini, componente del Consiglio di presidenza nazionale con delega proprio alla Farmacia dei servizi e presidente di Federfarma Verona -. A monte c’è un intenso lavoro di squadra, un intervento organico e strutturato con l’ideazione di procedure standardizzate che potrà far emergere situazioni patologiche non ancora conosciute con evidenti vantaggi sia dal punto di vista sanitario che economico. La Farmacia dei Servizi dopo essere nata ufficialmente otto anni fa (L. 69/2009) ed avere visto interventi anche importanti, ma sempre a macchia di leopardo sul territorio nazionale, fa ora un salto di qualità  per offrire indubbi vantaggi al cittadino italiano e alla Sanità. La farmacia si appresta, dunque, ad incrementare il suo ruolo di polo sanitario al servizio della cittadinanza,  ma sostenere ed aiutare il paziente cronico è solo uno dei molti impegni che si affacciano nel presente/futuro della farmacia e la settimana di lotta al diabete, vista anche la grande adesione da parte delle farmacie sul territorio, è il primo esempio di quello che sarà un nuovo approccio sanitario».

 

Provincia Farmacie

aderenti

Totale farmacie % farmacie aderenti
BELLUNO 16 75 21,33
PADOVA 76 206 36,89
ROVIGO 69 83 83,13
TREVISO 29 49 59,18
VENEZIA 95 212 44,81
VERONA 149 237 62,87
VICENZA 98 240 40,83
VENETO 532 1.102 48,28

 

In Italia sono più di 7.500 (su16.700) le farmacie aderenti alla settimana di prevenzione del diabete.