Medicina fiscale: irriguardosa e irricevibile la bozza di convenzione inviata dall’INPS

0
172
Print Friendly, PDF & Email

Le OO.SS. rappresentative della Medicina Fiscale giudicano
irriguardosa e irricevibile la bozza di convenzione in forma di
accordo collettivo su base nazionale inviata dall’INPS poche ore
prima dell’incontro previsto per il 27 ottobre 2017.
Dove sono finite le norme inserite nell’atto di indirizzo a firma dei
Ministri Lavoro – Funzione Pubblica – Salute?
Nessuna tutela, nessun diritto sindacale, con un incarico ancora più
precario rispetto a quello attuale.
Dove è finito il riconoscimento delle qualità professionali dimostrate
nei trent’anni di attività dei medici fiscali e ribadite anche dal
Presidente INPS Boeri alla conferenza stampa del Polo unico?
Le OO.SS. giudicano non correggibile quanto ricevuto e ritengono
necessaria la stesura di un “vero” ACN, con tutele equiparabili a
quelli del SSN e in grado di ottimizzare il servizio e di tutelare la
categoria.
Le OO.SS. auspicano la ri-scrittura di una proposta di convenzione che
sia coerente con quanto normato dall’atto di indirizzo
interministeriale.

ANMEFI – Claudio Palombi
CISL Medici – Nicola Paoli
FIMMG Settore INPS – Alfredo Petrone
SMI Settore medici fiscali – Piera Mattioli
SNAMI Medicina Fiscale – Annalisa Sette
UIL-PA Settore Medici INPS – Paolo Vasile