Campagna nazionale prevenzione diabete Ministro Lorenzin in farmacia per l’autoanalisi

0
243
Print Friendly, PDF & Email

Testimonial d’eccezione per la prima campagna di prevenzione del diabete nelle farmacie italiane, il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha effettuato ieri in una farmacia di Ostia l’autoanalisi della glicemia e ha risposto al questionario che valuta il rischio di essere colpiti dal diabete nell’arco dei prossimi dieci anni.

Contestualmente sono state realizzate le riprese dello spot televisivo che promuoverà l’iniziativa: il ministro ha ricordato che il diabete si può prevenire adottando un corretto stile di vita e ha invitato i cittadini a prendersi cura della propria salute recandosi nelle farmacie italiane dal 14 al 20 novembre per effettuare il controllo gratuito della glicemia. Il ministro ha così confermato il suo impegno nella prevenzione, già dimostrato con la legge sui vaccini.

I cittadini potranno trovare la farmacia più vicina dove sottoporsi al controllo tramite un sistema di geolocalizzazione sul sito www.federfarma.it, a partire dai primi giorni di novembre. Ad oggi sono già 3.000 le farmacie che hanno aderito alla campagna.

“Le farmacie spesso sono impegnate in iniziative di prevenzione ed educazione sanitaria sul territorio. La novità è che questa è la prima campagna di screening organizzata a livello nazionale” sottolinea il presidente di Federfarma Marco Cossolo. “Questo vuol dire che i risultati saranno messi utilmente a disposizione delle istituzioni per individuare le politiche sanitarie migliori”.

“Per me è un sogno che si realizza” afferma Silvia Pagliacci, presidente Sunifar e coordinatrice della campagna. “Grazie alla loro capillarità, le farmacie sono il primo presidio sanitario sul territorio e nelle zone rurali rappresentano spesso l’unico punto di riferimento per la salute del cittadino”.

La campagna è realizzata da Federfarma in collaborazione con SID (Società italiana di diabetologia) e AILD (Associazione italiana Lions per il diabete) ed ha il patrocinio di FOFI,  Intergruppo parlamentare Qualità di vita e diabete, Fenagifar (Federazione nazionale associazioni giovani farmacisti) e AMD (Associazione medici diabetologi).