Sirsi (FNPI PUGLIA): «Servizio sanitario regionale spreca occasione con FARMACISTI di parafarmacie»

0
517
Print Friendly, PDF & Email

Con estremo rammarico siamo costretti a manifestare il nostro disappunto per l’occasione mancata di “utilizzare” il Farmacista presente in Parafarmacia (professionista laureato, abilitato e iscritto all’Ordine dei Farmacisti esattamente allo stesso modo del Farmacista presente in Farmacia) nell’ottica di una sempre più capillare e qualificata erogazione di servizi da parte del SSR. Forse Michele Emiliano, Presidente e Assessore alla Sanità, non è a conoscenza che esiste una realtà di piccoli esercizi di vicinato, modesti ed operosi, retti da Farmacisti che hanno fatto esclusivamente della propria professionalità il punto di forza delle proprie Parafarmacie, considerato che la legge italiana non gli consente di esercitare nel pieno delle proprie facoltà il proprio mestiere, ovvero dispensare tutti i farmaci. Senza contare i colleghi presenti nei corner della GDO, anche loro meritevoli di dignità professionale, sono oltre 200 i Farmacisti titolari di Parafarmacia pugliesi, la maggior parte costituiti in un coordinamento che va oltre i confini degli iscritti alla Federazione Nazionale Parafarmacie Italiane (FNPI), che ha deciso di dare battaglia per il riconoscimento del proprio impegno, del proprio investimento, della propria professionalità. “Fino a che non si risolverà l’anomalia tutta italiana delle Parafarmacie”, dichiara il dott. Fabio Sirsi, referente regionale della FNPI e componente del coordinamento, “Non accetteremo più di restare esclusi dalla somministrazione di servizi sanitari erogati dalla Regione Puglia attraverso il canale delle Farmacie. Anzi, pretendiamo di essere scelti in maniere privilegiata poiché il servizio sarebbe sicuramente migliore considerato che, a detta della maggior parte dei clienti/pazienti, in Farmacia si riesce a malapena a conferire con il Farmacista, preoccupato più a non far creare fila al banco piuttosto che a perder tempo dispensando consigli. Chiediamo un incontro urgente con il Presidente Emiliano per parlare di questo aspetto, ma anche di autoanalisi, foratura del lobo auricolare, servizio CUP”.

Fabio Sirsi referente FNPI PUGLIA