ASP SIRACUSA, DISTRIBUZIONE GRATUITA DI FARMACI CONTRO L’ACARO VARROA

0
191
Print Friendly, PDF & Email

Si è svolto questo pomeriggio nell’aula consiliare del Comune di Sortino un incontro tra i medici veterinari del Dipartimento di Prevenzione, Servizio di Sanità Animale dell’Asp di Siracusa, rappresentati da Giovanna Fulgonio e gli apicoltori della provincia di Siracusa per la distribuzione gratuita di presidi sanitari autorizzati contro la lotta all’ acaro Varroa Destructor.

L’incontro è stato aperto dal saluto del sindaco di Sortino Vincenzo Parlato e dell’assessore allo Sviluppo Economico Vincenzo Bastante, che hanno assicurato il massimo impegno dell’Amministrazione comunale per garantire, in collaborazione con il Dipartimento di Prevenzione Veterinario dell’ Asp di Siracusa e con l’Associazione regionale Apicoltori siciliani il massimo supporto agli apicoltori in termini di assistenza tecnica specialistica di settore, nonché nella lotta alla Varroa e nella tutela e promozione dei prodotti apistici degli  Iblei.

“Solo l’Asp di Palermo ha effettuato la distribuzione gratuita di una parte dei presidi sanitari di cui gli apicoltori necessitavano” – ha affermato Francesco Bellomo tecnico dell’Associazione regionale Apicoltori siciliani -. Non appena ho fatto la proposta all’Asp di Siracusa, la stessa si è messa in moto sin da subito per il raggiungimento di quest’obiettivo che ha pochi precedenti in tutto il territorio nazionale, dimostrandosi ancora una volta vicina agli apicoltori del loro territorio di competenza”.

“La scelta di organizzare l’incontro a Sortino è strategica – ha affermato il direttore generale dell’Asp di Siracusa Salvatore Brugaletta – in quanto storicamente Sortino, “Città del Miele”, ha il più alto numero di apicoltori della provincia di Siracusa e l’Amministrazione comunale ha sempre dimostrato grande sensibilità verso il settore apistico. Esprimo i più sentiti apprezzamenti a nome dell’Azienda per il progetto che abbiamo messo in campo e per la proficua collaborazione che esiste tra i nostri veterinari e l’Associazione regionale degli apicoltori a tutela degli operatori del settore, dell’intero sistema e dei consumatori”.        

Il direttore del Settore Sanità Animale Giovanna Fulgonio nel suo intervento ha illustrato il percorso: “Questo progetto è iniziato l’anno scorso e nasce dalla reciproca collaborazione, ormai pluriennale, tra l’Asp di Siracusa e l’Associazione regionale Apicoltori siciliani. Con il ritrovamento del coleottero Aethina Tumida nel novembre del 2014 su un alveare ubicato nella nostra provincia, ma transumante, è iniziato un duro lavoro di attività di controllo da parte nostra negli apiari del territorio di competenza e nei nuclei sentinella. La collaborazione degli apicoltori siracusani, la disponibilità da parte nostra come Servizi Veterinari, hanno portato ad una crescita intesa come condivisione di obiettivi strategici per la tutela delle api e dell’intero Settore Apistico. La Varroa rappresenta il problema principale, ora che abbiamo sconfitto l’Aethina Tumida, occorre però che le attività dei singoli allevatori vengano coordinate da tecnici e medici veterinari, fornendo indicazioni sulla tempistica e sulle tecniche apistiche connesse all’uso dei medicinali e imponendo contemporaneità sia sui tempi che sul territorio, per ridurre al minimo il fenomeno di reinfestazione”.

Giovanna Fulgonio, infine, ha annunciato che in autunno verrà organizzato un altro incontro per fare il punto sui risultati della lotta integrata alla Varroa Desctructor e pianificare gli interventi necessari ai fini degli opportuni trattamenti da effettuare per la prossima stagione.