Assinde: tutte le novità per i resi da fare nella tua FARMACIA

0
1393
Print Friendly, PDF & Email

Molte le novità introdotte ad iniziare da questa tranche:

Assinde, accogliendo precise esigenze rappresentate da Federfarma, durante il  precedente mandato, volte a prevedere per le varie tipologie di rifiuti prodotti in farmacia, importanti semplificazioni gestionali, pone a disposizione delle farmacie il servizio ResoFacile che permette di gestire con la massima semplicità tutte le tipologie di rifiuti speciali che si producono in farmacia ossia: medicinali scaduti o invendibili, sia pericolosi che non pericolosi, medicinali stupefacenti soggetti o meno a registrazione e, a titolo esemplificativo, cosmetici, integratori alimentari, referenze medicali e sanitarie in genere, rifiuti da attività galenica, da autoanalisi e rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE).

 

In forza dell’Accordo di Programma sottoscritto da Assinde con i Ministeri dell’Ambiente e dello Sviluppo Economico, le farmacie che si avvarranno del servizio ResoFacile saranno esentate dalla tenuta dei registri di carico e scarico, dalla presentazione del MUD e dal SISTRI limitatamente ai rifiuti gestiti da Assinde e dall’iscrizione allo sezione speciale dell’Albo Gestori Ambientali per quanto riguarda i RAEE. La semplificazione legata al MUD opererà anche per l’anno 2017 purchè nel corrente anno le farmacie non abbiano già conferito rifiuti pericolosi ad altri operatori.

 

Si ricorda che attraverso il sito www.assinde.it , completamente rinnovato, oltra alla possibilità di compilare on-line la domanda di indennizzo è possibile scaricare tutti i documenti ed i moduli necessari alla farmacia compresa la possibilità di aderire al nuovo servizio ResoFacile. Inoltre Assinde ha reso disponibile su Apple Store e Google Play la nuova applicazione per smartphone pensata per le farmacie che consente di avere a disposizione informazioni importanti e aggiornate sui servizi e le attività svolte dall’Assinde.

PRECEDENTI: Circolare Federfarma prot. n. 2399/72 del 20 febbraio 2017

_______________________________

 

 

Questa Federazione comunica che Assinde è in procinto di inviare alle farmacie la circolare relativa alla prima tranche 2017.

 

Prima di esaminare le molte e importanti novità presenti nella circolare in esame, occorre premettere che Federfarma aveva rappresentato ad Assinde, durante il precedente mandato, alcune esigenze manifestate da molte farmacie: ossia poter disporre di un meccanismo di gestione dei resi prodotti in farmacia, allargato a tutte le tipologie di resi/rifiuti gestiti nelle nostre realtà, superando quindi il solo settore del farmaco, realizzando delle chiare e tangibili semplificazioni gestionali e accompagnando tale importante processo di semplificazione con un chiaro segnale di attenzione per le farmacie rurali.

 

Assinde è riuscita ad accogliere tutte le esigenze rappresentate e, a decorrere dalla tranche in esame, ossia dalla I Tranche 2017, Assinde pone a disposizione delle farmacie numerose e importanti novità che riguardano:

– l’avvio del servizio denominato ResoFacile

– la piena operatività dell’Accordo di Programma, sottoscritto da Assinde con i Ministeri dell’Ambiente e dello Sviluppo Economico, oggetto di una apposita circolare di anticipazione da parte della scrivente (cfr. Circolare Federfarma n. 71 del 12 febbraio 2016)

 

LE  NOVITA’ – IL NUOVO SERVIZIO “RESOFACILE”

 

Con il servizio Reso facile, le farmacie hanno la possibilità di gestire con la massima semplicità tutte le tipologie di rifiuti speciali che vengono prodotte in farmacia e che comprendono:

  • medicinali scaduti o invendibili pericolosi e non pericolosi,
  • medicinali stupefacenti di cui alle Tabelle A, B e C

e, a titolo esemplificativo:

  • prodotti cosmetici
  • integratori alimentari
  • prodotti destinati ad un’alimentazione particolare
  • referenze medicali, ortopediche e sanitarie in genere
  • RAEE – rifiuti da apparecchi elettrici ed elettronici
  • rifiuti da autodiagnosi
  • rifiuti derivanti da attività galenica (sostanze chimiche per la produzione di prodotti galenici, liquidi di lavaggio, contenitori vuoti contaminati)

 

Per le farmacie che aderiranno al servizio ResoFacile, l’Accordo di Programma citato prevede che gli obblighi esistenti in capo alle farmacie relativamente ai seguenti adempimenti

  • Registri di carico e scarico rifiuti
  • MUD
  • SISTRI

saranno assolti direttamente tramite Assinde, limitatamente ai rifiuti da questa gestiti.

 

La semplificazione per il MUD opera anche per il 2017, purchè nel corrente anno le farmacie non abbiano già conferito rifiuti ad altri operatori.

 

Inoltre, per le farmacie che trattano apparecchi elettrici ed elettronici viene meno l’obbligo di iscrizione alla Sezione Speciale dell’Albo Gestori Ambientali.

 

Alle farmacie rimane:

  • obbligo di compilazione dei formulari di trasporto dei rifiuti (FIR) e di conservazione della prima e quarta copia;
  • responsabilità per la veridicità dei dati dichiarati;
  • obbligo di iscrizione al SISTRI per le farmacie con più di 10 dipendenti e se producono rifiuti pericolosi
  • obbligo di compilazione della scheda trasporto RAEE, per le farmacie che trattano apparecchi elettrici ed elettronici

 

Per attivare il servizio ResoFacile, basta accedere al sito www.assinde.it e seguire le istruzioni.

 

Tenendo presente che la farmacia, di norma,  non dovrà anticipare alcuna somma in quanto il costo del servizio ResoFacile verrà detratto dalla Nota di Indennizzo, se capiente,

il servizio prevede un ritiro l’anno al costo forfettario di 240 euro con i seguenti limiti:

  • dei medicinali e degli altri prodotti indennizzabili da Assinde (senza limiti di peso e di confezioni);
  • dei medicinali e degli altri prodotti non indennizzabili da Assinde, quali cosmetici, integratori, referenze medicali, ortopediche e sanitarie in genere (fino a 250 confezioni; le confezioni eccedenti questo limite saranno addebitate al costo di € 0,30 a confezione);
  • dei medicinali stupefacenti (senza limiti di peso e confezioni)
  • dei rifiuti da laboratorio galenico, da autodiagnosi, dei RAEE (tra i quali comprendere, ad esempio, dispositivi medici se elettrici o elettronici, frigoriferi, monitor, computer, ecc) nonché eventuali altri rifiuti, come ad esempio, toner, neon, ecc. (fino a 15 kg. complessivi; i rifiuti eccedenti questo limite saranno addebitati al costo di € 2,00 al Kg.);

 

La farmacia può richiedere anche l’effettuazione di 2 ritiri semestrali; in tal caso il costo forfettario del servizio (sempre con i cennati limiti per ritiro) sarà di € 470,00.

 

Assinde, ha accolto anche l’esigenza rappresentata dal Sunifar di prevedere un messaggio di attenzione per le Farmacie Rurali che si vorranno avvalere del servizio ResoFacile, stabilendo una riduzione dei costi del 10% rispetto ai costi forfettari fissati per la generalità delle farmacie: € 226,00 in luogo di € 240,00 per un ritiro semestrale e € 423,00 in luogo di € 470,00 in caso di due ritiri semestrali consecutivi.

 

Federfarma invita a valutare le opportunità offerte dal servizio Resofacile nel suo complesso, tenendo presente non solo il relativo costo diretto ma anche e soprattutto i costi che eliminerebbe dai bilanci delle farmacie, in virtù delle importanti e numerose semplificazioni gestionali che introduce a favore delle farmacie che vorranno aderirvi.

 

Il servizio trasporto

 

La circolare in oggetto evidenzia che è disponibile anche un altro servizio che prevede la possibilità di conferire in Assinde, a costi più convenienti rispetto al passato, esclusivamente medicinali ed altri prodotti finiti (es. integratori, cosmetici, ecc.) sia indennizzabili che non indennizzabili. Il costo del ritiro è di € 40,00 per le farmacie

 

Il costo di certificazione e smaltimento per i prodotti non indennizzabili è di € 0,30 a confezione. Le confezioni indennizzabili e non indennizzabili possono essere conferite in Assinde all’interno degli stessi pacchi in quanto la cernita sarà effettuata da Assinde senza alcun onere aggiuntivo.

 

Con le novità descritte si amplia l’offerta a disposizione delle farmacie che possono quindi in piena libertà scegliere l’operatore di cui avvalersi per la gestione dei rifiuti, optando per il nuovo e completo servizio ResoFacile ovvero scegliendo il servizio di ritiro e trasporto Assinde, così come continuando ad avvalersi di un  trasportatore terzo, di loro scelta, per il conferimento dei resi in Assinde.

 

LA TRANCHE 1/2017

 

La circolare in oggetto, della quale si raccomanda una attenta lettura al fine di evitare errori in fase di invio, è relativa ai prodotti che abbiano maturato le condizioni di reso nel periodo dal 1° gennaio 2017 al 30 giugno 2017.

 

Si ricorda che i farmaci citotossici e citostatici (considerati rifiuti pericolosi) dovranno essere inviati con un pacco separato e con un distinto formulario di identificazione.

 

Nel caso di altre tipologie di rifiuti pericolosi, (ad esempio, rifiuti da autoanalisi) occorrerà prevedere singoli pacchi e relativi formulari di trasporto per ciascuna tipologia di rifiuto pericoloso.

 

Peraltro, non occorrerà più, da parte delle farmacie, effettuare alcuna contabilizzazione, cernita o separazione, in quanto nello stesso pacco potranno essere inseriti farmaci indennizzabili e farmaci non indennizzabili. Le cernita sarà fatta da Assinde senza costi aggiuntivi in fase di certificazione delle confezioni.

 

Il costo di certificazione e smaltimento dei prodotti non indennizzabili diventa ora particolarmente conveniente, in quanto è di € 0,30 a confezione

 

Per le sole confezioni che non risultassero indennizzabili, seppure rientranti nell’Accordo interassociativo e di titolarità di aziende aderenti (es. scadenza fuori tranche, confezioni appartenenti a lotti vendibili, ecc.) , il costo sarà di € 0,50 a confezione.

La circolare dell’Assinde segnala che, come di consueto, saranno indennizzati con la tranche in corso i prodotti che abbiano maturato le condizioni di reso nel semestre precedente a quello della tranche in oggetto, vale a dire nel periodo 1° giugno 2016 – 31 dicembre 2017.

 

Si richiama l’attenzione sulla circostanza che saranno altresì indennizzabili i prodotti che abbiano maturato le condizioni di ammissibilità all’indennizzo nel periodo 1° luglio 2017 – 31 dicembre 2017; come per il passato, gli indennizzi per questi ultimi prodotti saranno corrisposti con la prossima tranche.

MEDICINALI STUPEFACENTI

Medicinali stupefacenti non soggetti all’obbligo di registrazione di cui alla Tabella II Sezione D – E, Le farmacie possono conferire tali prodotti ad Assinde,  unitamente agli altri resi/rifiuti medicinali senza alcuna specifica formalità.

 

Medicinali stupefacenti soggetti all’obbligo di registrazione di cui alla Tabella dei medicinali Sezione A – B – C . Le Farmacie possono affidare lo smaltimento di questi medicinali stupefacenti scaduti o deteriorati alla ASL o ad un’Azienda autorizzata allo smaltimento dei rifiuti sanitari.

In ogni caso la farmacia deve attivare la propria ASL perché espleti le attività legate all’attività di constatazione. L’incaricato della ASL, con il farmacista, redige il verbale di constatazione e sigilla in un contenitore, con contrassegni d’ufficio, i prodotti da distruggere, che affida al farmacista.

A questo punto si aprono due soluzioni in quanto, su indicazione del farmacista, viene concordato se la termodistruzione verrà effettuata dalla ASL o da un’azienda autorizzata allo smaltimento.

La circolare Assinde descrive le due procedure ed evidenzia che le farmacie che aderiranno al servizio ResoFacile al termine della procedura dettagliatamente riportata, dovranno immettere il pacchetto sigilllato dalla ASL ed il relativo verbale di constatazione in un apposito contenitore dotato di sigilli di sicurezza oltre all’apposito modello Assinde, debitamente compilato. Della presa in carico da parte di Assinde sarà rilasciata idonea documentazione che consentirà lo scarico dal registro stupefacenti.

 

La circolare Assinde descrive le procedure per le farmacie che hanno optato per la distruzione tramite ASL o tramite altro smaltitore autorizzato diverso da Assinde.

 

Si segnala che prima della chiusura del pacco tutti i bollini (fustelle) apposti sulle confezioni dovranno essere annullati, apponendo una lettera “X”, con un pennarello indelebile: a tale riguardo viene espressamente richiesto che esso sia di colore rosso  per consentire la corretta lettura automatica dei codici a barre su di esso riportati.

Assinde invita le farmacie a porre particolare attenzione quando all’interno del pacco sono presenti prodotti confezionati in vetro la cui rottura potrebbe pregiudicare la lavorazione del pacco ed a verificare che ciascun pacco non superi il peso di Kg 25.

Tramite il portale www.assinde.it, peraltro completamente rinnovato, è possibile consultare tutti i dati di competenza delle farmacie, comunicare eventuali variazioni anagrafiche e soprattutto scaricare gratuitamente i documenti contabili (note di indennizzo e fattura), nonché la circolare di apertura tranche con gli allegati personalizzati.

 

Si ricorda la possibilità, costituita dalla compilazione on-line della domanda di indennizzo e la stampa completa con i dati digitati dalla farmacia.  Questo  modulo, così generato dal portale Assinde, da stampare e inserire nel pacco, non necessita più di timbro e firma. La stampa della domanda contiene l’Etichetta Identificativa da tagliarsi e applicarsi esternamente al relativo pacco. Il codice identificativo univoco presente su entrambe le parti (etichetta identificativa e domanda) garantisce la perfetta tracciatura del pacco durante l’intero processo.

 

Assinde invita le farmacie, ove non lo avessero già fatto, a richiedere la password seguendo le istruzioni contenute in una apposita pagina della circolare in invio e a non dare il codice utente e la password a terzi che potrebbero effettuare, indebitamente comunicazioni a nome della farmacia.

 

L’Assinde, provvederà a recapitare alle farmacie che non fossero già registrate o che non si registreranno in tempo utile nel portale Assinde, le note di indennizzo, le relative fatture nonché la circolare di apertura tranche con gli allegati personalizzati, in forma cartacea con addebito dei relativi costi di produzione e postali quantificati in 5,00 euro (cinque euro) per ciascun documento inviato.

 

L’Assinde ha organizzato questa tranche in tre lotti ed il relativo conferimento dei pacchi è stato disposto con le seguenti modalità:

 

LOTTO DATE DI CONFERIMENTO REGIONI
I entro il 6 Ottobre 2017 Emilia Romagna – Toscana – Umbria – Marche – Lazio – Abruzzo –
II  

entro il 10 Novembre 2017

Veneto – Friuli Venezia Giulia – Trentino Alto Adige – Lombardia -Piemonte – Valle d’Aosta – Liguria
III

 

 

entro il 15 Dicembre 2017

Campania – Molise – Basilicata –Calabria – Puglia – Sardegna – Sicilia

 

Assinde informa di aver individuato un nuovo partner per la gestione dei rifiuti sanitari nella società Ecoeridania S.p.A. I resi da conferire dovranno pervenire all’Assinde nel rispetto delle date sopra riportate presso  l’impianto di stoccaggio di seguito indicato:

Assinde srl c/o ECOERIDANIA S.p.A. – Via Lombardia, 17 –  20098 San Giuliano Milanese (MI)

 

La circolare dell’Assinde richiama l’attenzione sull’utilizzo dei codici CER applicabili ai resi/rifiuti farmaceutici:

Rifiuto Speciale Pericoloso – Codice C.E.R. 18.01.08*  resi di prodotti citotossici e citostatici

Rifiuto Speciale Non Pericoloso  – Codice C.E.R. 18.01.09  per tutti gli altri resi non compresi nella voce 18.01.08*

 

Le sole farmacie che si avvalgono del servizio ResoFacile possono conferire anche:

–             Medicinali Stupefacenti Tabella Medicinali Sez. A,B,C (codice CER 18.01.09)

–             Sostanze Chimiche Pericolose (codice CER 18.01.06*)

–             Imballaggi contenenti residui di sostanze pericolose (codice CER 15.01.10)

–             Assorbenti e filtranti (codice CER 15.02.02)

–             Soluzioni acquose e acque madri (codice CER 07.05.01)

–             Rifiuti di apparecchi elettrici ed elettronici non pericolosi – RAEE (codice CER 16.02.14)

Per eventuali altri rifiuti (es. toner, monitor, frigoriferi, neon, ecc.), sempre nell’ambito del servizio Resofacile, le farmacie sono tenute a compilare l’apposito format, presente nell’area Resofacile del portale Assinde, indicato come “ALTRO” .

 

Assinde segnala che per qualsiasi chiarimento sono disponibili i seguenti numeri:

0685359160 per chiarimenti sulla circolare, sul suo mancato recapito, ecc.

 

0209992201 Call center unico

Digitare 1 per informazioni sui prodotti e aziende aderenti

Digitare 2 per informazioni sul servizio di ritiro e relativi tempi e modalità

Digitare 3 per informazioni sul servizio Resofacile

 

Accanto ai servizi ed alle funzionalità già esistenti attraverso il portale, Assinde ricorda di aver reso disponibile su Apple Store e Google Play una nuova applicazione per smartphone pensata per le farmacie che consentirà di avere a disposizione informazioni importanti e aggiornate quali:

  • notifiche sull’apertura di tranche ordinarie
  • ritiri straordinarie per i quali Assinde ha ricevuto incarico dalle aziende produttrici;
  • visualizzazione lo stato di lavorazione dei propri resi;
  • comunicare le proprie giacenze di prodotti interessati da recall gestiti da Assinde.