Ossigeno terapeutico: chiarimenti da FEDERFARMA

0
335
Print Friendly, PDF & Email

Questa Federazione, torna sulla materia dell’ossigeno terapeutico per comunicare che l’AIFA, anche in seguito ad una formale richiesta di Federfarma, ha reso disponibile sul proprio sito internet un comunicato (allegato n.1) sulla questione del riempimento delle bombole di proprietà di terzi, da parte delle aziende titolari di AIC di gas medicinali.

 

Con il suddetto comunicato, l’AIFA, pur ribadendo il concetto che le aziende in esame non possono più riempire bombole di proprietà di terzi ma devono utilizzare bombole proprie, ha tuttavia considerato il permanere di difficoltà tecniche segnalate in merito al completamento di tale processo di acquisizione di bombole di proprietà di terzi.

 

Conseguentemente, al fine di evitare carenze di gas medicinali, l’AIFA ha concesso una ulteriore proroga in ordine alla possibilità di riempimento per le suddette bombole, fino al 31 gennaio  2018.

 

Federfarma, nell’apprezzare la sensibilità dimostrata dall’Aifa, ha ritenuto opportuno chiedere a quest’ultima, con la nota allegata (allegato n.2), la creazione di un Tavolo con la presenza delle industrie produttrici di gas medicali per poter trovare una soluzione definitiva alle diverse questioni tuttora aperte in materia di ossigeno terapeutico.