Sanità: le eccellenze italiane di scena a Berlino

0
91
Print Friendly, PDF & Email

Lombardia Informatica, partner strategico di Regione Lombardia, continua la serie di partecipazioni a eventi internazionali per portare avanti un confronto e uno scambio di buone pratiche con esperti del settore sulle politiche di e-government: prossimo appuntamento sarà il prestigioso Healthcare Workforce Planning Summit, primario evento internazionale sulla pianificazione delle risorse in ambito welfare che si terrà fino al 19 Maggio a Berlino. Lombardia Informatica è stata invitata al Summit per raccontare le best practice di Regione Lombardia nell’assistenza sanitaria e nello sviluppo dell’e-health, anche alla luce dell’entrata in vigore della Riforma Sanitaria Lombarda, che ha espresso un nuovo paradigma orientato ai bisogni della persona attraverso la presa in carico complessiva ed unitaria dei singoli assistiti, rispetto ad una molteplicità di attività e servizi. Su queste tematiche interverrà con uno speech Giuseppe Preziosi, Responsabile Governo dell’offerta e dei fattori produttivi e Competence Center DWH e Business Intelligence – Divisione Servizi per il Welfare Regionale.

Questa richiesta di partecipazione e di confronto nasce dall’esperienza di Lombardia Informatica con l’EU Joint Action on Health Workforce Planning & Forecasting, un’azione comune finanziata dall’Unione Europea per migliorare le prospettive in campo sanitario in Europa.

L’Healthcare Workforce Planning Summit sarà un’iniziativa con un parterre di altissimo profilo, infatti interverranno enti nazionali e di ricerca di molte nazioni europee per approfondire in particolare il tema della programmazione nel fabbisogno di personale nella sanità, basilare se si considera l’invecchiamento della popolazione e gli scenari economico-politici che inducono a bilanciare domanda e offerta dei bisogni sanitari sul medio-lungo periodo.

La scelta della Regione Lombardia, e del partner strategico Lombardia Informatica, di partecipare da protagonisti nello scambio di conoscenze ai più alti livelli nasce dall’esigenza di essere in prima linea nell’innovazione applicata alle politiche di tutela e cura del cittadino, raccogliendo la sfida lanciata dalle nuove tecnologie e dalle ricadute nella ricerca medica, con prospettive di ottimizzazioni, progressi e economie di scala realizzabili nel delicato settore dell’assistenza sanitaria pubblica.