Print Friendly

Bella l’iniziativa di Federfarma, di “regalare” la misurazione della pressione alle donne in occasione della giornata della salute femminile. In calce all’intervento di cui scrivo sarà pubblicato, per intero, il comunicato stampa con cui AnnaRosa Racca, presidente nazionale del sindacato, annuncia l’iniziativa.

Leggendolo, si evince una disparità nettissima tra i due universi, maschili e femminili, tracciati proprio da Federfarma e dalla sua leader, donna. Nell’anno del Signore 2017 davvero è difficile sentire che la donna tende a preoccuparsi dei bisogni altrui trascurando i propri (manco Cenerentola, insomma). Intanto ancora non si sa a Federfarma quando si vota.

Ma la pressione, per un giorno, la si misura gratis. Tant’è.

Ecco il comunicato integrale

Anche quest’anno in occasione della Giornata nazionale della salute della donna – sabato 22 aprile si celebra la seconda edizione – le farmacie offrono gratuitamente la misurazione della pressione a tutte le donne.

«Le donne sono un punto di riferimento per la salute di tutta la famiglia. E la farmacia è un faro per l’educazione sanitaria e la prevenzione – afferma il presidente di Federfarma Annarosa Racca -.  La misurazione della pressione è un importante gesto di controllo e prevenzione delle malattie cardiovascolari, in aumento anche nelle donne. Rappresenta inoltre un’occasione per approfondire il dialogo sulle patologie femminili e invitare le donne a dedicare maggiore attenzione alla propria salute. Le donne sono infatti abituate a preoccuparsi del benessere di tutta la famiglia e a mettere in secondo piano le proprie esigenze: sollecitano i familiari a fare controlli ma rinviano continuamente i propri».

«Nell’ambito del particolare impegno della farmacia in favore delle donne – continua Racca – rientra l’iniziativa “Lo sai mamma?” – spazio informativo disponibile sul sito www.federfarma.it, realizzato in collaborazione con l’Istituto Mario Negri e l’Associazione culturale Pediatri. Si tratta di 54 schede informative sulle più comuni patologie dei neonati e dei bambini redatte in stile chiaro e semplice, ma dal contenuto rigorosamente scientifico».

«“La farmacia è donna” – conclude il presidente di Federfarma: in essa operano soprattutto donne, così come sono soprattutto donne le persone che ogni giorno si rivolgono a noi con fiducia. Per supportare le donne nelle scelte di salute che le riguardano direttamente, Federfarma da anni aderisce all’iniziativa ‘Bollini rosa’ di Onda (Osservatorio nazionale sulla salute della donna) e le farmacie forniscono le indicazioni utili a trovare l’ospedale ‘a misura di donna’ più vicino».