Spesometro Commercianti aldettaglio Esclusione dall’obbligo di comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA di importo pari o inferiore a € 3.000 effettuate nel 2016

0
126
Print Friendly, PDF & Email

L’Agenzia delle Entrate ha reso noto, con un Comunicato stampa del 24 marzo scorso, che è in corso di emanazione un Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate che, anche per quest’anno, dispone – con riferimento allo “spesometro 2016” – che i soggetti che operano al dettaglio (ai sensi dell’art. 22 del DPR 633/1972, tra i quali le farmacie), non devono comunicare le operazioni attive di importo unitario inferiore a € 3.000, al netto dell’IVA, effettuate nel 2016.

L’Agenzia delle Entrate, inoltre, in un’ottica di semplificazione degli adempimenti di natura tributaria, ha precisato che i contribuenti che hanno già trasmesso i dati al sistema “Tessera Sanitaria” possono non indicare nel modello polivalente dello spesometro i medesimi dati. Tuttavia, qualora risulti più agevole dal punto di vista informatico, è possibile, comunque, inviare – oltre ai dati previsti dal D.L. 78/2010 (ex art. 21, comma 1) – anche i dati già trasmessi al sistema “Tessera Sanitaria”.