A Villa Maria riparte la chirurgia ortopedica

0
108
Print Friendly, PDF & Email

Riprende l’attività chirurgica ortopedica in Casa di cura Villa Maria. L’intervento effettuato questa mattina dal dott. Christos Frangos, specialista in ortopedia, responsabile del gruppo operatorio della casa di cura di via delle Melette, segna l’inizio di una nuova era.

Oggi il primo intervento dopo un lungo periodo di silenzio dovuto alla ristrutturazione e all’ottenimento dell’autorizzazione delle sale operatorie – spiega lo specialista, che ha al suo attivo oltre 6 mila interventi sul ginocchio – La buona notizia è che finalmente i padovani possono tornare ad operarsi nella casa di Cura Villa Maria, da sempre quella per loro storica. Per il momento questo può avvenire ancora solo privatamente. L’auspicio è che nel prossimo futuro questo possa avvenire anche in modalità convenzionata, senza ricorrere a cliniche fuori provincia ma soprattutto fuori regione con inevitabili disagi logistici per le famiglie”.

 

Grazie alla ristrutturazione del blocco operatorio (con la realizzazione di 2 sale, dell’ambulatorio chirurgico, della sala sterilizzazione, delle sale pre e post intervento) ed alla autorizzazione, la Casa di cura Villa Maria, l’unica convenzionata nel cuore della città del Santo, riparte anche con gli interventi di chirurgia ortopedica.

“Possiamo effettuare interventi in artroscopia, ricostruzioni di legamenti crociati ed interventi di traumatologia sportiva in generale – spiega l’amministratore delegato Vincenzo Papes – Con l’intervento di protesi al ginocchio di oggi  si riparte con la chirurgia ortopedica, della mano, del piede, del ginocchio e della spalla e protesi d’anca. Un vantaggio per i pazienti padovani, che qui possono beneficiare della continuità di cura. Infatti,  grazie ai posti letto  riabilitativi in regime di ricovero possono usufruire dopo l’intervento del passaggio nel reparto di riabilitazione ortopedica, sempre rimanendo all’interno della stessa struttura”.

 

Una ripresa dell’attività chirurgica ortopedica che avviene a poche settimane dalla inaugurazione della “nuova” Villa Maria, prevista entro l’estate, che toglie i veli ad un restyling che ha visto impegnati oltre 8.2 milioni di euro di investimenti e che ha cancellato in poco tempo (lavori avviati nel 2014) i segni di oltre 60 anni di storia.

 

LA CASA DI CURA CONVENZIONATA VILLA MARIA – LA SCHEDA

La storica struttura convenzionata, fondata nel 1956 dal dott. Luigi Volpe e dal 2013 entrata a far parte del Gruppo Centro di Medicina (con sedi nelle province di Treviso, Venezia, Verona, Vicenza, Padova e Belluno), è una realtà in cui sono impegnati oltre 160 addetti tra personale sanitario (100)  e medici specialisti (60) .

La Casa di Cura Villa Maria si occupa di Riabilitazione ortopedica e neurologica, Medicina generale, Lungodegenza riabilitativa, con 140 posti letto disponibili, di cui 88 accreditati e 13 accreditati per pazienti provenienti da fuori regione. Ogni anno sono circa 1.500 ricoveri per circa 35 mila le giornate di degenza.

La Casa di Cura convenzionata Villa Maria è inoltre assegnataria dalla Regione del Veneto di 36 posti letto dei quali 20 di URT (Unità riabilitativa territoriale) e 16 di ODC (Ospedale di Comunità). È autorizzata per l’attività chirurgica con ricovero nelle branche di Chirurgia generale, Ortopedia e traumatologia, Oculistica, Day surgery. Tra gli altri servizi presenti in Casa di cura troviamo la Radiologia ed ecografia, Laboratorio Analisi, Poliambulatorio specialistico.