Siamo inutili ma ci siamo. Ecco come la FNPI perderà la battaglia per le parafarmacie mettendoci la faccia e dicendo alla fine: «Ce l’abbiamo messa tutta ma non è bastato»

0
979

Come parlare e non dire nulla? La Federazione nazionale parafarmacie italiane, per bocca dei suoi rappresentanti (e attraverso le bacheche dei social network, dunque aperte, visibili e consultabili a chiunque) ci riesce alla perfezione.

La FNPI, nelle parole dei propri rappresentanti, è lontana dall’ipotesi sanatoria che in questi giorni sta rimbalzando nell’arco partitico italiano, ma solo per una questione squisitamente elettorale, e che sembra essere una delle vie da percorrere a sentire i tromboni del piddi. Bene allora qualcuno di buon cuore ci spiegasse questa: «Certo è che, se la volontà politica tira da quella parte, e se noi non abbiamo alcun potere decisionale in merito, cercheremo almeno di seguire questa corrente, cercheremo di evitare che le decisioni vengano prese sopra le nostre teste e cercheremo di tutelare i farmacisti titolari di parafarmacia».

Seguire la corrente senza avere potere decisionale equivale a dire: «Siamo inutili ma sappiate che ci siamo».

ralph coluccino