Terapia del dolore, Racca (Federfarma): «Lotta al “dolore inutile” va continuata»

0
112
Print Friendly, PDF & Email

Dichiarazione di Annarosa Racca – presidente Federfarma 

 

Dai dati dell’Osservatorio per il monitoraggio della Terapia del dolore e Cure palliative della Fondazione Gigi Ghirotti presentati oggi a Roma emerge che, nonostante i molti progressi compiuti con la legge 38/2010, esiste la necessità di continuare nell’opera di diffusione della lotta al dolore inutile.  E’ confortante il dato secondo cui è alta la percentuale delle persone consapevoli che i farmaci oppiacei sono utilizzabili per curare numerosi tipi di dolore acuto e cronico. Va però ulteriormente ridotta, fino ad azzerarla con una informazione precisa e capillare, la percentuale di coloro che ancora oggi credono che questi farmaci siano utili solo per persone in fin di vita. Sul fronte dell’informazione sul tema le farmacie sono attive da tanti anni  perché viviamo quotidianamente a contatto dei malati e delle loro famiglie e la comunicazione sanitaria è nelle nostre corde.  Sappiamo quanto sia rassicurante ricevere una informazione corretta, fornita da un professionista con parole facilmente comprensibili. In vari sondaggi i cittadini confermano che il farmacista è un professionista sanitario  molto incline a comunicare. Federfarma, che a suo tempo ha partecipato alla stesura della legge 38/2010, continuerà a collaborare con la fondazione Ghirotti nella lotta contro il dolore inutile e per promuovere la consapevolezza su questi temi.