Artsana: «Distributori senza porta di comunicazione. Nessun obbligo di trasmissione on line»

0
556
Print Friendly, PDF & Email

I distributori Artsana non sono dotati di una “porta di comunicazione” e non rientrano quindi tra quelli con l’obbligo di adeguarsi dal 1 aprile 2017 alla trasmissione dei dati on line.

La risoluzione n. 116/E del 21/12/2016 conferma di fatto che, anche dopo l’emanazione della norma, sussiste la possibilità di costruire e vendere distributori che non hanno le caratteristiche per la trasmissione obbligatoria dei corrispettivi.

Si fa riferimento alla comunicazione inviata da Federfarma ai propri associati per precisare che, ad oggi, tutti i distributori CONTROL installati da Artsana presso le farmacie non hanno l’obbligo di invio telematico dei dati perché privi di “porta di comunicazione” e non necessitano di alcun adeguamento tecnico.

Ciò è stato chiarito anche a seguito della emanazione della risoluzione n. 116/E del 21/12/2016 che ha precisato in modo esplicito che alcuni tipi di distributori sono esclusi da qualsivoglia obbligo di trasmissione;

I soli “distributori automatici” che dovranno adeguarsi con decorrenza 1 aprile 2017 saranno quelli dotati contemporaneamente di:

  1. a) una o più “periferiche di pagamento”;
  2. b) un “sistema master”, ossia un sistema elettronico dotato di CPU e memoria, capace di raccogliere i dati dalle singole periferiche di pagamento e memorizzarli;
  3. c) un erogatore di prodotti o servizi;
  4. d) una “porta di comunicazione” capace di trasferire digitalmente i dati ad un dispositivo atto a trasmettere gli stessi al sistema dell’Agenzia delle Entrate.