CONCORSO STRAORDINARIO SARDEGNA – Graduatoria definitiva

0
3756

A cura del dottor Rosario Porzio

La determinazione dirigenziale della Regione Sardegna:

Il Direttore del Servizio

VISTO lo Statuto Speciale della Sardegna e le relative norme di attuazione;

VISTA la Legge Regionale 27/4/1984, n. 12 recante “Disciplina ed esercizio delle funzioni in materia di servizio farmaceutico”;

VISTA la Legge 8/11/1991, n. 362 e ss.mm.ii. recante “Norme di riordino del settore farmaceutico”;

VISTO per quanto applicabile, il Testo Unico Leggi Sanitarie ed il Regolamento per il Servizio Farmaceutico, approvato con R.D. 30/9/1938, n. 1706;

VISTO il D.P.C.M n. 298/1994 come modificato dal D.P.C.M. 13 febbraio 1998, n. 34, concernente norme di riordino del settore farmaceutico;

VISTO l’articolo 11 del Decreto Legge n. 1 del 24 gennaio 2012 “Potenziamento del servizio di distribuzione farmaceutica, accesso alla titolarità delle farmacie modifica alla disciplina della somministrazione dei farmaci e altre disposizioni in materia sanitaria”, convertito con modificazioni dalla legge 24 marzo 2012 n. 27 e ulteriormente modificato dall’art. 23 del decreto legge n. 95 del 6 luglio 2012, convertito con legge n. 135 del 7 agosto 2012 che ha apportato modifiche sostanziali alla normativa vigente in materia di pianta organica delle farmacie, di istituzione di nuove farmacie, nonché di indizione del concorso per la nuova assegnazione;

VISTA la Determinazione n. 46 del 25.01.2013 di approvazione del Bando di concorso, pubblicato sul Buras n. 6 del 05.02.2013 e per estratto pubblicato sulla G.U. 4^ Serie Speciale – Concorsi ed esami del 12.02.2013;

VISTO l’art. 6 del D.L. 18.10.2012, n. 179 “Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese” (convertito dalla L. 17.12.2012, n. 221) – Sezione II Amministrazione digitale e dati di tipo aperto – rubricato “trasmissione documenti per via telematica, contratti della pubblica amministrazione e conservazione degli atti notarili”;

VISTA la Determinazione n. 600 del 6/06/2013 con la quale sono stati ammessi con riserva di successivo controllo, n. 1805 candidati corrispondenti a 1212 domande di partecipazione e contestualmente si è proceduto a non ammettere i candidati che avevano superato il limite di età previsto o che avevano presentato la domanda in formato cartaceo;

VISTE le Determinazioni n. 487 del 22 maggio 2013 e n. 601 del 06 giugno 2013 di nomina della Commissione esaminatrice;

VISTA la Determinazione n. 232 del 01/04/2015 con la quale si è provveduto all’esclusione dal concorso straordinario per titoli per l’assegnazione di n. 90 sedi farmaceutiche dei concorrenti, e loro associati, che non hanno dichiarato l’indirizzo di posta elettronica certificata (PEC);

VISTA la determinazione n. 673 del 30/06/2015 di approvazione della graduatoria provvisoria, pubblicata nel Supplemento straordinario n. 37 al Buras del 16 luglio 2015;

CONSIDERATO che sono stati svolti i controlli delle prime 120 posizioni della suddetta graduatoria per quanto attiene alla veridicità delle dichiarazioni rese in sede di autocertificazione;

DATO ATTO che a seguito delle verifiche effettuate si è proceduto con Determinazione n. 34 del 20.01.2017 (Allegato 1) ad escludere le associazioni di cui ai protocolli n. 000675-04-03-2013-200, n. 000437-02-03-2013-200 e n. 000440-02-03-2013-200 in quanto non in possesso dei requisiti previsti;

DATO ATTO che sulla base delle certificazioni pervenute e ulteriori verifiche da parte dell’ufficio si è inoltre proceduto a modificare i punteggi dei candidati conformemente ai risultati dei controlli effettuati come indicato nell’elenco allegato (Allegato 2);

DATO ATTO che in qualsiasi fase del concorso o momento successivo all’assegnazione della sede, qualora emerga la non veridicità di quanto dichiarato dal concorrente, rilevata a seguito dei controlli previsti per legge o comunque accertata, il medesimo concorrente decade dai benefici conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera così come stabilito dall’ art. 13 del bando di concorso;

RICHIAMATE le sanzioni penali previste in caso di dichiarazioni false e mandaci (art. 76 del testo unico D.P.R. 28 Dicembre 2000, n.445);

RITENUTO di dover procedere all’approvazione della graduatoria unica definitiva dei vincitori del Concorso pubblico regionale straordinario per titoli per l’assegnazione di n. 90 sedi farmaceutiche disponibili per il privato esercizio nella regione Sardegna – art. 11 D.L. 24 gennaio 2012 n. 1 convertito con modificazioni nella legge 24 marzo 2012 n. 271, composta da n. 30 pagine numerate progressivamente da n. 01 a n. 30 tutte sottoscritte dal direttore del Servizio qualità dei servizi e governo clinico, allegata al presente provvedimento di cui è parte integrante (Allegato A)

DATO ATTO che la graduatoria unica definitiva dei vincitori costituisce il presupposto per l’applicazione delle disposizioni di cui all’art. 10 “Approvazione della graduatoria ed interpello dei vincitori” e dell’art. 11 “Assegnazione della sede farmaceutica” del bando di concorso”;

CONSIDERATO che, come previsto dalla L. 27/2012, la graduatoria resterà in vigore per due anni dalla data della sua pubblicazione;

VERIFICATO che la sede farmaceutica n. 2 del Comune di Villaputzu è stata oggetto di contenzioso e che in ottemperanza alla sentenza del TAR Sardegna n. 495/2016 il Comune di Villaputzu ha soppresso la suddetta sede con Deliberazione n. 67 del 05/07/2016;

RITENUTO pertanto necessario procedere allo stralcio della sede n. 2 del Comune di Villaputzu dall’elenco delle sedi messe a concorso;

VERIFICATO inoltre che, per alcune sedi farmaceutiche oggetto di concorso, il contenzioso pendente ha trovato risoluzione positiva e per altre è sorto successivamente all’approvazione del bando;

RITENUTO quindi necessario dare evidenza del contenzioso in atto sulle sedi farmaceutiche oggetto di concorso poiché gli esiti di tale contenzioso potrebbero modificare la disponibilità della sede nelle fasi successive del concorso medesimo;

DATO ATTO che, qualora se ne verificassero i presupposti, si provvederà con successivo provvedimento regionale ad aggiornare l’elenco delle sedi messe a concorso prima dell’avvio dell’interpello dei vincitori;

PRESO ATTO che la Commissione Regionale Farmacie in data 18 settembre 2013 ha riconosciuto l’importo dovuto per le indennità di avviamento delle sedi di Barrali, Las Plassas e Guspini Montevecchio, mentre per le indennità non ancora determinate dalla Commissione queste verranno rese note ai candidati prima dell’interpello;

CONSIDERATO quanto sopra esposto in relazione alle sedi oggetto di concorso si ritiene necessario allegare alla presente Determinazione di approvazione della graduatoria unica definitiva dei vincitori del concorso l’elenco delle sedi farmaceutiche con l’indicazione di quanto sopra espresso (Allegato B);

VISTA la L.R. 13 novembre 1998, n. 31;

VISTO il Decreto dell’Assessore Regionale degli Affari Generali, Personale e Riforma della Regione n. 20091/8 del 15/07/2016, con il quale sono state conferite le funzioni di Direttore del Servizio qualità dei servizi sanitari e governo clinico della Direzione Generale della Sanità al Dott. Federico Argiolas;

Determina

ART. 1 Di approvare la graduatoria unica definitiva dei vincitori del concorso straordinario per titoli per l’assegnazione di n. 90 sedi farmaceutiche disponibili per il privato esercizio nella Regione Sardegna, di nuova istituzione e per quelle resesi vacanti a seguito delle scelte effettuate dai vincitori di concorso ai sensi della legge n. 27/2012 art. 11.

ART. 2 Di allegare al presente atto, di cui è parte integrante e sostanziale, la predetta graduatoria unica definitiva (Allegato A) composta da n. 30 pagine, numerate progressivamente dal n. 01 al n. 30, sottoscritte dal direttore del Servizio qualità dei servizi e governo clinico.

ART. 3 Di procedere allo stralcio della sede n. 2 del Comune di Villaputzu dall’elenco delle sedi messe a concorso per le motivazioni espresse in premessa e di allegare al presente atto, di cui è parte integrante e sostanziale, l’elenco delle sedi farmaceutiche (Allegato B) con l’indicazione del contenzioso in atto, considerato che gli esiti di tale contenzioso potrebbero modificare la disponibilità della sede nelle fasi successive del concorso.

ART. 4 Di allegare al presente atto l’elenco dei candidati per i quali si è proceduto a modificare i punteggi conformemente ai risultati dei controlli effettuati (Allegato 2).

ART. 5 Di allegare al presente atto la Determinazione n. 34 del 20.01.2017 (Allegato 1) con la quale si è proceduto ad escludere le associazioni di cui ai protocolli n. 000675-04-03-2013-200, n. 000437-02-03-2013-200 e n. 000440-02-03-2013-200 in quanto non in possesso dei requisiti previsti dalla normativa vigente.

ART. 6 La graduatoria definitiva costituisce il presupposto per l’applicazione delle disposizioni di cui all’art. 10 “Approvazione della graduatoria ed interpello dei vincitori” e dell’art. 11 “Assegnazione della sede farmaceutica” del bando di concorso”.

ART. 7 La graduatoria resterà in vigore per due anni dalla data della sua pubblicazione come previsto dalla L. 27/2012.

ART. 8 Il presente provvedimento è trasmesso all’Assessore dell’igiene, Sanità e dell’Assistenza Sociale ai sensi dell’articolo 21, comma 9, della Legge Regionale 13 novembre 1998, n. 31.

ART. 9 La presente Determinazione verrà pubblicata sul Buras della Regione Sardegna, sul sito www.regione.sardegna.it e nella piattaforma tecnologica ed applicativa unica appositamente realizzata del Ministero della Salute.

ELENCO SEDI

ESCLUSI

MODIFICA POSIZIONI

GRADUATORIA DEFINITIVA