Referendum costituzionale, vince il NO. Renzi si dimette e FEDERFARMA?

1
1018

Gli italiani hanno scelto. Hanno deciso che la Costituzione, com’è stata redatta, così deve rimanere. Nessuno la deve toccare. Il referendum del quattro dicembre rimarrà alla storia perché, a memoria negli ultimi centoventi anni, è stato il secondo atto di forza del popolo italiano (il primo è stato la cacciata di Benito Mussolini).

Questa volta gli italiani hanno dimostrato di sopportare poco e male le scelte imposte dall’alto. E lo hanno fatto in massa. Anche il presidente del Consiglio Matteo Renzi, prima di annunciare le sue dimissioni, ha detto: «E’ stata la vittoria della democrazia».

Bene. Ora veniamo alle cose di casa nostra.

Vince la FOFI, schierata per il No. Sconfitta, pesantissima e ancora di più se si pensa alle tribolazioni interne degli ultimi sei mesi, AnnaRosa Racca e la sua FEDERFARMA che aveva optato, in maniera decisa per il sì. L’aggettivo non è casuale, naturalmente non si tratta di una proprietà esclusiva. Ma la dottoressa ci ha messo del suo attirando nell’ultimo periodo, su di se’ ira e rabbia di molti associati.

E ora che farà? Noi attendiamo vigili.

Ralph Coluccino