“Fabbriche Aperte” di Assogenerici fa tappa a Zollino (LE): Lachifarma apre le porte del proprio sito produttivo

0
217
Print Friendly, PDF & Email

La quarta tappa dell’iniziativa “Fabbriche Aperte”, promossa da Assogenerici, si è svolta oggi all’interno del sito produttivo di Lachifarma, azienda fondata nel 1985 dal Dott. Luigi Villanova, farmacista e imprenditore che ha creato le basi per quella che oggi è divenuta una realtà farmaceutica di eccellenza, riconosciuta a livello internazionale: è, infatti, l’unica industria farmaceutica in Italia a capitale interamente privato autorizzata dall’Aifa alla produzione di specialità medicinali ad uso umano non sterili.
Il tour all’interno dello stabilimento di Zollino (Le) è stato l’occasione, quindi, per invitare Istituzioni, amministratori locali e giornalisti a toccare con mano il valore produttivo, economico e occupazionale di una delle realtà aziendali più importanti del comparto dei generici.

 

La vera mission di Lachifarma è il valore etico di ciò che si produce e questa iniziativa è un’opportunità per poter dimostrare al mondo istituzionale, al sistema politico nazionale e ai consumatori che la farmaceutica in Italia ha degli standard eccellenti di qualità che assicurano efficacia, sicurezza e sostenibilità delle cure, a beneficio della tutela della salute del paziente – ha dichiarato Luciano Villanova, Qualified Person di Lachifarma – “’L’eccellenza è la regola, la qualità è il risultato dell’esperienza’amava ripetere il nostro fondatore, Luigi Villanova: una qualità che Lachifarma riesce ad ottenere anche grazie agli investimenti continui in Ricerca, Sviluppo ed Innovazione Tecnologica che, negli ultimi 5 anni, hanno riguardato circa il 15% del valore del nostro fatturato”.

L’iniziativa ‘Fabbriche Aperte’ è nata con l’obiettivo di promuovere la corretta informazione sulla qualità dei farmaci equivalenti nei confronti dei quali, a vent’anni dall’introduzione in Italia, c’è ancora diffidenza – ha spiegato Enrique Häusermann, Presidente di Assogenerici.Con la tappa di oggi, qui presso Lachifarma, le Istituzioni, le amministrazioni locali, i medici, i pazienti, i consumatori e la stampa hanno avuto modo di vedere da vicino un’azienda innovativa che rappresenta un’eccellenza nazionale nel panorama farmaceutico”.
Il modello di sinergie virtuose tra i settori della ricerca, della produzione, della formazione e della professione in Puglia è ampiamente sperimentato e collaudato. E lo dimostra ancora una volta una azienda come Lachifarma che, aderendo alla iniziativa nazionale ‘Fabbriche aperte’ promossa da Assogenerici, ha voluto e vuole aprire ed estendere alla comunità la conoscenza di realtà professionali e aziendali – cui si riconoscono la profonda autorevolezza anche a livello internazionale e il grande coraggio innovatore – che non solo si integrano con il territorio, nel rispetto della sostenibilità e della sicurezza, ma ne rappresentano una fonte di sviluppo e di crescita, anche occupazionale, che condiziona positivamente tutto l’indotto – ha dichiarato il Sen. Luigi D’Ambrosio Lettieri, componente della Commissione Sanità del Senato, presidente dell’Ordine interprovinciale dei Farmacisti di Bari e BAT e Vice Presidente della FOFI -. Questa iniziativa rappresenta certamente una opportunità per conoscere non solo una eccellenza made in Italy del settore farmaceutico come Lachifarma, ma anche il contributo che i farmaci equivalenti e biosimilari, senza pregiudicare la ricerca farmaceutica e la innovazione farmacologica, possono apportare al sistema sanitario nazionale in termini di sostenibilità. Realtà imprenditoriali come quella dell’azienda Lachifarma parlano la lingua di un Sud che abbandona la prosa del rivendicazionismo piagnone per scegliere, invece, la forza delle idee che mostrano con orgoglio le cifre distintive più vere e reali di un Sud che affronta le sfide con capacità, competenza e intelligenza. Non a caso la Lachifarma, traducendo nei fatti il motto del suo fondatore, il dott. Villanova, “l’eccellenza è la regola, la qualità è il risultato dell’esperienza”, ha saputo portare sulla scena internazionale la competenza italiana e la capacità innovativa con prodotti di alta specialità”.