FASCIA C – Il ministro dello sviluppo economico: «Sono favorevole alla liberalizzazione, il Parlamento ha deciso diversamente»

2
1625

Fascia C da liberalizzare oppure no? L’oggetto del contendere sembra essere diventato di interesse internazionale.

Ma la vera domanda è soltanto una: come mai in Italia le azioni fatte dalla mano destra sono sconosciute alla mano sinistra?

Oggi l’edizione on line del Corriere della Sera pubblica, a firma di Enrico Marro, pubblica un’intervista al ministro dello sviluppo economico Federica Guidi. Ebbene la titolare del dicastero, nemmeno tanto velatamente ha dichiarato: «Non capisco per quale motivo un farmacista laureato non possa vendere i farmaci di fascia C in una parafarmacia».

E ancora: «Ero favorevole alla norma che liberalizzava ma il parlamento ha deciso diversamente».

Ed ha espresso le sue perplessità sui tempi di approvazione del Disegno di legge Concorrenza: «Naturalmente, fosse stato un decreto legge, sarebbe stato convertito in sessanta giorni». E il ministro non si sente di escludere anche la via più lunga, cioè il voto di fiducia (l’ennesimo) alla Camera dei Deputati.

Ora si attendono le reazioni di un esecutivo che sembra non avere uno spogliatoio coeso.