Estensione della deroga per la proprietà intellettuali dei prodotti FARMACEUTICI ai paesi in via di sviluppo. La proposta della Commissione Europea al vaglio del Consiglio

0
91
Print Friendly

La Commissione Europea ha proposto al Consiglio europeo di estendere indefinitamente la deroga accordata dall’Organizzazione Mondiale del Commercio (Omc) ai paesi meno sviluppati riguardante le norme sulla proprietà intellettuale per i prodotti farmaceutici.

Tale deroga consente ai paesi in via di sviluppo l’importazione e la produzione locale dei farmaci generici a prescindere da licenze e brevetti.

Le indicazioni della CE su una proroga a tempo indeterminato potrebbe garantire la certezza giuridica necessaria per acquistare forniture a lungo termine e incrementare la produzione locale dei farmaci più richiesti senza il timore di effettuare violazioni ai brevetti.

Ora dovrà essere il Consiglio a valutare la proposta della Commissione, in modo da determinare la posizione dell’Unione europea al Consiglio Trips, l’organo dell’Omc che decide in merito alla proprietà intellettuale, che si riunirà il 15 e 16 ottobre.