Farmacologia clinica: Sif ed AssoGenerici insieme per supportare la ricerca

0
416

ricerca_47_14221Il tema della ricerca scientifica rappresenta un punto particolarmente discusso e controverso, specialmente per le politiche italiane, e ciò ancor più nei confronti dell’enorme bacino di giovani laureati e specializzati capaci di alimentare uno dei motori di spinta evolutivi principali in termini sia scientifici che economici che ad oggi non trova però il giusto sostegno nonostante la presenza di campi di vero valore come la farmacologia clinica, volano economico del paese del più ampio comparto della farmaceutica.

Per favorire e ristimolare la comunità scientifica italiana, puntando proprio su quei giovani spesso invidiati e selezionati dai competitors di ricerca estera, la Società italiana di farmacologia ed AssoGenerici hanno deciso di stringere una collaborazione per supportare la ricerca con l’istituzione di quattro premi per le migliori ricerche in alcuni campi d’interesse maggiore come la farmacovigilanza, la farmacogenetica, la farmacoepidemiologia ma soprattutto la farmacologia clinica verso la quale si focalizzano le principali attenzioni del settore, come illustrato dal presidente di AssoGenerici, convinto dell’importanza di puntare sulla ricerca. “Il mondo del farmaco equivalente vive della ricerca per molti aspetti fondamentali – ha esordito Häusermann, proseguendo nell’illustrazione dei fattori – Il primo è che solo i farmaci frutto della grande ricerca divengono equivalenti… Infine, gli ultimi vent’anni hanno dimostrato ampiamente che farmaci di uso consolidato possono rivelare nuove indicazioni di grande importanza e rientra nella nostra mission sostenere queste ricerche“.

I premi destinati ai campi di ricerca sopra citati, ciascuno del valore di 5.000 euro, saranno assegnati dopo una selezione dei migliori progetti sulla base di una serie di requisiti minimi quali l’identificazione come soci Sif conseguita da non meno di tre anni come non strutturati impiegati in Università, la pubblicazione di un lavoro pubblicato nel 2013 e nel primo semestre 2014, oltre alla conduzione dei suddetti lavori in laboratori italiani. Il supporto fornito da Sif ed AssoGenerici si propone come un primo passo per stimolare la ricerca, in particolare la farmacologia clinica, da sempre motore del progresso e vero fattore determinante del successo anche economico di un paese.