pH 4,51 – Marcreting

3
405

maurizio bisozziVa bene, mi arrendo. Sono un farmacista che deve mettere momentaneamente da parte le proprie conoscenze professionali  e che invece di approfondire studi e specializzazioni nel campo specifico ha il dovere di ampliarle in altre direzioni.

Ormai lo affermano tutti i personaggi di caratura della categoria, sulle riviste non si legge di altro, finisce che hanno davvero ragione.

Viviamo al passo con i tempi, mica vorremo finire come i dinosauri, no? Vediamo un po’ da dove cominciare:

l’outsourcing strategico per creare una partnership con i leaders della healthcare rappresenta la mission profittevole del team.

Una tag line che conduca ad una brand identity si configura come il core business per una consulting che non prescinda dal counseling e crei il plus di valore ottimale.

Allo scopo è necessario considerare gli accordi di co-promotion e di vacancy management all’interno di un corretto market access.

Parte fondante di tale project è la costituzione di uno steering committee congiunto e integrato opportunamente con le sales forces che convergano sul target.

L’analisi del sell in non può disgiungersi da un equilibrio nel sell out, pena l’aggravamento sull’headcount. Fondamentale deve essere la presenza di un project management che discenda da studi di feasibility e conduca ad una start up unit rivolta all’output al cliente dopo un accurato clinical monitoring.

Il range dei servizi offerti deve portare ad un rating di customer satisfaction non inferiore al 78,3%. A questo punto i principali stakeholder interverranno con case history tendenti al consolidamento della leadership.

Da non trascurare l’open door e la conseguente house organ che si fonda con la line management. 

Quanto descritto rappresenta il grimaldello efficace per lo screening dei clienti e la creazione di un marketing relazionale su misura, evidenziando il profilo di un cliente come “soggetto portatore di profitto differenziato”.

E pensare che fino ad oggi ero così fiero di preparare la mia pomata all’idrocortisone e betametasone, il mio sciroppo di destrometorfano e le capsule di blu di metilene.

Ma allora vivevo nell’ignoranza, privo com’ero di tutte queste desinenze in ing, e neppure immaginavo che per rispettare il budget avrei dovuto sommergere i miei pazienti di gadgets.

Però, che volete, mi adeguerò alle leggi del marcreting…